Cerimonia di intitolazione e presentazione di un libro a Monsummano Terme

Monsummano Terme (Pistoia), venerdì 8 marzo 2019 ore 16.00.

Il Comune di Monsummano Terme, in collaborazione con la Regione Toscana, la Fondazione CDSE e l’Istituto storico della Resistenza Toscana, organizzerà una cerimonia per l’intitolazione di un giardino adiacente a Piazza Guido Rossa al soldato monsummanese Righietto Pierattini e alle vittime del naufragio del Piroscafo Oria.

Interventi del Sindaco Rinaldo Vanni e del Presidente del Consiglio Regionale della Toscana Eugenio Giani.

A seguire, presso il Circolo di Bizzarrino (Via Orlandini 1297) , presentazione del libro Dispersi sì, dimenticati mai: il naufragio del Piroscafo Oria, 12 febbraio 1944. Il caso dei soldati valdinievolini e pistoiesi, curato da Michele Ghirardelli, Luisa Ciardi e Matteo Grasso. Edizioni dell’Assemblea, collana promossa e realizzata dal Consiglio regionale della Toscana.

Interventi dell’Assessore alla Cultura Elena Sinimberghi e degli autori Luisa Ciardi (Fondazione CDSE Vaiano), Michele Ghirardelli (Rete dei Familiari dei Dispersi nel naufragio del Piroscafo Oria) e Matteo Grasso (Direttore Istituto Storico della Resistenza di Pistoia).

Righetto Pierattini era un giovane di 20 anni quando, dopo l’Armistizio del settembre 1943, fu fatto prigioniero dalle forze naziste, rifiutando in seguito l’arruolamento nella Repubblica Sociale Italiana. Un atto di Resistenza e di fedeltà ai propri ideali: da un lato un giuramento fatto al Re d’Italia, dall’altro un’avversione verso il nuovo regime fascista. Fece parte della schiera di internati militari italiani, ma non riuscì a giungere in un campo di concentramento nazista: trovò la morte all’interno di una nave – appunto, il Piroscafo Oria – che lo stava trasferendo sulle coste greche per la deportazione in Germania. Toscana Novecento – Portale di Storia Contemporanea