Archivi categoria: Senza categoria

Uomini e navi. Nove incontri dedicati al mare

La Lega Navale di Chiavari e Lavagna dedica uno degli incontri della rassegna “Uomini e navi” al naufragio del piroscafo Oria: Il naufragio del Piroscafo Oria, Roberto Bellieni di Chiavari era in quel convoglio di Giorgio “Getto” Viarengo.

Sabato 16 novembre 2019 ore 17.30 – Sede della Lega Navale di Chiavari e Lavagna.

Uomini&Navi

Scomparso lo scultore del Monumento ai Caduti dell’Oria

panourgias e ghirardelli

Thimios Panourgias, uno dei più grandi artisti greci del dopoguerra, è scomparso lo scorso giugno all’età di 84 anni.

Il Monumento ai Caduti dell’Oria e’ stata la Sua ultima opera dopo una lunga e ricca carriera.

Thimios oltre a donarci il Suo lavoro, fece un’altra cosa che per un Artista è  segno di generosità ancora più grande e difficile. Non seguì solo la Sua ispirazione, anzi la mise da parte per fare spazio a noi. Ci chiese come avremmo voluto il monumento. Ci propose diversi bozzetti e ci lasciò  scegliere. Poi di nuovo ci ascoltò per la definizione dell’opera realizzata e la terminò con un intensissimo lavoro.

Scultore, Professore Emerito all’Accademia di Belle Arti di Atene.  Studiò ad Atene e dopo un periodo a Parigi si ristabilì nella Sua Terra.
Ha partecipato ai maggiori concorsi di scultura internazionali, (San Paolo, Venezia, Osaka, Alessandria-premiato, Budapest-premiato).
Suoi lavori sono in importanti collezioni e musei pubblici e privati in Grecia, Europa, USA, Canada.

Foto: Thimios Panourgias e Michele Ghirardelli, giugno 2011.

Il nostro amico Silvano Lippi ci ha lasciato.

Silvano Lippi è morto oggi, venerdì 3 ottobre. I funerali si svolgeranno sabato 4 ottobre alle ore 15.30 nella chiesa di San Romolo a Colonnata – Sesto Fiorentino.

Silvano Lippi

Silvano Lippi (24/7/1922-3/10/2014), uno dei seicentomila.
Sottufficiale nell’Egeo, dopo l’8 Settembre 43 si oppose alla Repubblica di Salò, prigioniero in molti campi di concentramento, sopravvisse alla follia omicida nazifascista nel campo di sterminio di Mauthausen. E’ stato testimone lucido e prezioso di una memoria dimenticata sui prigionieri politici della seconda guerra mondiale.